Martedì, 10 Marzo 2015 16:23

seconda puntata: La ricerca della casa

Scritto da 
Vota questo articolo
(17 Voti)

Tübingen è una piccola città gremita di studenti universitari, per cui trovare casa non è un'impresa semplice.

La cosa mi era stata detta da molti sin dal primo momento ma avevo del tutto sottovalutato la questione. Pensavo fosse un po' come quando domandavo informazioni a Napoli riguardo una strada da raggiungere e mi dicevano puntualmente "Se sei a piedi è molto lontano" ma poi scoprivo che non lo era così tanto, anzi per niente. Beh, in questo caso invece era proprio come dicevano ... nessuna esagerazione! 

A Tübingen regnano sovrane le WG, ovvero case condivise, nelle quali vivono soprattutto studenti. Questi ultimi e i proprietari di casa fanno delle accurate e lunghe selezioni per scegliere i coinquilini. Funziona che devi auto-presentarti, parlare di te nei minimi particolari. Dire che sai fare questo, quello e quell'altro ancora, il tutto volando e facendo il salto mortale finale con triplo avvitamento carpiato incrociato doppio nell'aria. Io e mia sorella non-studentesse, senza lavoro che non spiccicavamo quasi una parola in tedesco e che non ce la cavavamo tanto meglio con l'inglese, nella classifica dei super-cool eravamo messe piuttosto maluccio, per cui venivamo puntualmente scartate. Lo siamo state anche quando abbiamo cercato casa in WG abitate esclusivamente da ragazzi e ci siamo "follemente illuse" che in qualità di ragazze avessimo qualche chance ...macché! Sono stata anche scartata in delle vere e proprie topaie da incubo, in cui la prospettiva di viverci mi dava i brividi, e dove "pareva" avessi fatto una buona impressione. Ma niente da fare, la questione era evidente: non ero abbastanza cool. 

Dopo un po' ho cominciato a demoralizzarmi e avevo l'ennesimo inutile appuntamento per una gara all'insegna della “cooleria”. Erano tutti fighi e intenti nella propria autopresentazione. Io arrivai distrutta dopo aver lavorato nella cucina di un ristorante italiano, puzzavo di polpette fritte e avevo delle macchie non identificate sulla maglia. Guardavo quella che, date le mie condizioni, mi appariva come una parata di pagliacci che facevano a gara a presentarsi, ridevano e sembrano divertirsi. Io invece non mi divertivo affatto, mi sentivo demoralizzata e un pesce fuor d'acqua. Il ragazzo che doveva proclamare il vittorioso cool-vincitore che in premio avrebbe ricevuto una stanza si chiamava Carmelo ed era italiano. Siccome non dicevo una parola, mi chiese che avessi e gli spiegai che sapevo di non avere alcuna speranza e che questa scenetta ridicola l'avevo già vissuta tante volte. Non mi disse nulla, se non quel paio di parole di conforto che nemmeno riuscivo ad ascoltare tra stanchezza e sconforto, dopo un po' me ne andai.

Carmelo la sera stessa mi mandò un messaggio dicendomi che la stanza era mia, anzi nostra, visto che c'era anche mia sorella. In quel periodo mia sorella, Laura, lavorava molto, per cui io rappresentavo il "team" nell´espletare le faccende varie. Divento´ un po´ il mio amico immaginario e credo che molti fossero convinti che questa fantomatica sorella me la fosse inventata perche´ mi sentivo sola! In ogni caso non potevo crederci: ero riuscita a vincere su cotanta cooleria con la mia maglietta macchiata e il puzzo di polpette. Il gesto di Carmelo e la sua solidarietà non l'ho mai dimenticato. Finalmente avevamo una casa! 

 

Dritte: per chiunque volesse trasferirsi, per motivi di studio o lavoro in Germania, la bibbia per cercare casa, anche gia´ dall´Italia e´ il sito: http://www.wg-gesucht.de/ .

Qui si trovano case in tutto il territorio tedesco e per tutti i gusti. I tedeschi usano molto subaffittare le stanze, per cui e´ abbastanza semplice trovare una stanza per periodi brevi anche gia´ dall´Italia, soprattutto nel "Semesterferien", la pausa tra un semestre e l´altro. 

Lucia Guarino

Letto 988 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Marzo 2015 22:05

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

 

Search

Language

Napoli Caput nel mondo

Napoli Caput nel mondo